DIPENDENTE CHE SEGNALA ILLECITI

RIFERIMENTI NORMATIVI:

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 291 del 14 dicembre 2017 la legge sul Whistleblowing che entra in vigore il 29 dicembre 2017:
LEGGE 30 novembre 2017, n. 179 - Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato

 

Il whistleblowing è la segnalazione effettuata da un dipendente che, nello svolgimento delle proprie mansioni in seno all'organizzazione a cui appartiene, viene a conoscenza di un fatto illecito o di una situazione di pericolo o di rischio tale che possa arrecare danni a terzi. Il Piano Nazionale Anticorruzione prevede che le pubbliche amministrazioni siano tenute ad adottare gli strumenti necessari dotati degli accorgimenti tecnici per dare attuazione alla tutela del dipendente che effettua le segnalazioni di illeciti di cui all’art. 54-bis del d.lgs. 165/2011 (introdotto dalla l. 190/2012 "Anticorruzione"). La soluzione applicativa adottata dall'Ente è conforme alle disposizioni ANAC in materia di whistleblowing. Le segnalazioni inviate al Responsabile designato dall'Ente mediante la soluzione applicativa garantiscono la riservatezza del segnalante.

Per effettuare una segnalazione di condotte illecite direttamente all’AdSP, è possibile accedere alla apposita applicazione tramite l’area intranet dell’Ente dove nella sezione modulistica è possibile consultare il "manuale operativo".

 

INDICAZIONI ANAC 

Per effettuare una segnalazione di condotte illecite all’Autorità Nazionale Anticorruzione, anche eventualmente in forma anonima, è possibile accedere all’applicazione tramite il portale dei servizi ANAC al seguente url:

Servizi online  - Applicazione informatica Whistleblowing

 

Comunicato del Presidente dell'Autorità del 06/02/2018 - rif.
Segnalazioni di illeciti presentate dal dipendente pubblico (c.d. Whistleblower)

 
 
 
 
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Molo Vespucci SNC - 00053 Civitavecchia (RM)
PEC protocollo@portidiroma.legalmailpa.it
Centralino 0766 366201
P. IVA 00974341000
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:

La casella PEC riceve messaggi esclusivamente da indirizzi di Posta Elettronica Certificata